Martedì, 19 Marzo 2013 11:43

IL RANDAGISMO VA AFFRONTATO DA TUTTI

Il cantiere del costruendo canile comunale Il cantiere del costruendo canile comunale

Il fenomeno del randagismo è un problema al quale stiamo cercando di dare una risposta concreta ed efficace. Condividiamo in pieno l'appello agli enti sovra territoriali che il consigliere Rubino ha lanciato nei giorni scorsi. Effettivamente il canile in costruzione non risolverà tutti i problemi dei cani randagi nel territorio castellanetano, ma certamente rappresenta un punto di partenza.

Infatti, insieme alla Asl e alla Regione, è necessario attuare politiche sociali che educhino gli essere umani a prendersi cura degli animali, dalla loro nascita alla loro morte. E' impensabile oggi dover drenare ingenti fondi per la cura di animali che si ritrovano senza dimora per colpa dell'uomo. Dobbiamo educare innanzitutto i cittadini, affinchè, la cura individuale degli animali che scelgono di accudire, sia portata avanti fino alla loro morte.

Il centro che sta nascendo in contrada Gaudella (la cui cantierizzazione è rallentata dai vandali, che hanno costretto l'azienda appaltatrice a ripetere i rilievi e il picchettamento dell'area) seppur potrà contenere un numero esiguo di cani, rispetto al dilagare del fenomeno del randagismo, tuttavia è uno dei pochi in provincia di Taranto, ma anche dei comuni limitrofi del barese, a rispettare in pieno ogni dettame di legge. Qui gli animali potranno essere accuditi e recuperati nella speranza che cittadini più diligenti e coscienziosi si prendano cura di loro.

Ci uniamo pertanto alla denuncia del consigliere Rubino contro coloro che, abbandonando gli animali, contribuiscono a creare un grave disagio sociale. 

L'ASSESSORE ALL'AMBIENTE ASSESSORE AI LAVORI PUBBLICI
Gianrocco De Marinis Alessandro Rubino
Letto 1217 volte