Giovedì, 07 Marzo 2013 14:43

TEATRO PER RAGAZZI: "ALADINO"

La "scena dei ragazzi": la scuola va a teatro. Al via l'edizione 2012/13 della rassegna "La scena dei ragazzi", stagione di matinée riservati agli alunni delle scuole dell'obbligo promossa da Provincia di Taranto, Comune di Castellaneta e Teatro Pubblico Pugliese, in collaborazione con Crest.

Sul palcoscenico del cineteatro Valentino di Castellaneta sono programmati due lavori teatrali (quattro repliche) proposti da Compagnie professionistiche fra le più apprezzate in campo nazionale.

LA MAGIA DI ALADINO

Aprirà, lunedì 11 marzo (doppia replica: ore 9.30 e 11.30), il Crest di Taranto in "Aladino", ideazione e regia Sandra Novellino, liberamente tratto da "Le mille e una notte", con Delia De Marco, Giulio Ferretto, Luigi Tagliente. Aladino e Jasmine sono due bambini dei nostri giorni, ad entrambi manca qualcosa. Aladino non vuole andare a scuola perché i compagni lo prendono in giro e non hanno fiducia in lui. Jasmine si sente grande e non sopporta di essere considerata una bambina dalle persone che le vogliono bene, così butta via le bambole che le hanno regalato per il suo compleanno e una strana lampada della quale non sa che farsene. E sarà proprio quest'oggetto misterioso a provocare il pirotecnico incontro fra i due giovani protagonisti della storia. Ma ecco che all'improvviso, deciso ad impossessarsi della lampada ad ogni costo, arriva il terribile mago Jaffar.

QUASI 500 ALUNNI A TEATRO

Ad accogliere gli alunni della scuola dell'infanzia e delle prime tre classi della primaria degli istituti comprensivi "Pascoli" e "Surico" sarà l'assessore comunale alla Cultura Annarita D'Ettorre, che evidenzia "l'importanza di questa iniziativa indirizzata ai piccoli alunni che hanno l'occasione di approcciare alla vita artistica che è il teatro. Circa cinquecento bambini saranno i protagonisti di queste giornate ludiche e formative, che sono il frutto della sinergia tra l'ente comunale, il mondo della scuola, il Teatro Pubblico Pugliese e Crest". 

ASSESSORATO ALLA CULTURA

 

Letto 1611 volte