Martedì, 08 Gennaio 2019 10:51

Workshop “Wake UpPark! - Il parco che vorrei

Arriva a Castellaneta martedì 8 gennaio alle 17.30 nella Sala Consiliare il Workshop “Wake UpPark! – Il parco che vorrei” nell’ambito del progetto Uppark!

Partecipazione, integrazione, partenariato e animazione sono, le parole chiave per la programmazione e l'implementazione delle politiche di sviluppo locale. Concetti questi, per molti versi noti e dibattuti, sebbene tutt'altro che scontati nella concreta applicazione delle politiche.

Nella programmazione del basso, la comunità locale deve essere protagonista nella fase di progettazione dello sviluppo. Dunque, attivare le popolazioni locali, affinché possano prendere coscienza del proprio destino e del proprio futuro a supporto di nuovi metodi di governo, che superino la tradizionale separazione tra società civile, settore pubblico e settore privato ed agiscano attraverso nuovi processi in cui le istituzioni locali sono impegnate nel promuovere e coordinare piuttosto che
In questa ottica, assume particolare importanza la capacità di individuare la capacità di sviluppare un partenariato pubblico-privato-società civile che sia in grado di coinvolgere il più ampio numero possibile di stakeholder locali.

Wake-UpPark! Vuole coinvolgere cittadini, imprenditori, professionisti, funzionari pubblici, associazioni e comitati, per collaborare sulla costruzione di un'idea condivisa dell'area del parco.
Un laboratorio e dunque "banco di prova" rappresentato dalla combinazione tra tutela, valorizzazione e partecipazione, interpretandolo anche come un'occasione di confronto e di crescita rispetto al futuro del Parco delle Gravine, attraverso l'attivazione di processi progettuali basati sulla partecipazione.

PROGRAMMA
- 27/11 Crispiano - Sala Consiliare - h.17.30
- 11/12 a Mottola - Palazzo della Cultura - h. 17.30
- 18/12 a Ginosa - Museo Civico - h.17.30
- 8/01/2019 - Castellaneta - Sala Consiliare - h.17.30

e saranno propedeutici all'evento finale l'11 gennaio alle ore 16.00 a Massafra , nel quale ci si confronterà con metodologie partecipative e si tireranno le somme per condividere e confrontarsi con l'assessore regionale al Territorio, Alfonso Pisicchio.

Letto 85 volte