natale-a-castellaneta-2018

Sabato, 09 Giugno 2018 14:29

AREE NATURALI, IL COMUNE DI CASTELLANETA CANDIDA TRE PROGETTI PER LA TUTELA E VALORIZZAZIONE

Foto Massimiliano Ricci Foto Massimiliano Ricci

Il Comune di Castellaneta partecipa agli avvisi pubblici nell'ambito POR PUGLIA 2014-2020 - Asse VI – Azione 6.6 – Sub-Azione 6.6.a – "Interventi per la tutela e la valorizzazione" con tre proposte progettuali che mirano alla realizzazione di di infrastrutture verdi, riqualificazione integrata dei paesaggi costieri, progetti per la rete ecologica regionale.

Un investimento complessivo di 3,9 milioni di euro (1,3 milioni per ciascuna proposta) per la valorizzazione delle bellezze naturalistiche e paesaggistiche di Castellaneta, che, circondata per due terzi da un’oasi protetta di oltre 400 ettari, vanta un territorio comunale tra i più estesi e vari della Puglia, con tutti i possibili scenari territoriali a disposizione, dalla collina pietrosa e brulla, la Murgia, alla gravina rocciosa, rigogliosa e vertiginosa, fino al mare, passando per infinite distese di ulivi e vigneti.

Le proposte progettuali sono state elaborate con la comunità locale, grazie a strumenti e azioni che hanno favorito la partecipazione attiva, come laboratori di quartiere, workshop di co-progettazione, piattaforma di e-partecipation, e consentito l'individuazione di proposte condivise dal basso, finalizzate alla tutela e valorizzazione della biodiversità.

In particolare, i progetti prevedono interventi in:

Infrastrutture Verdi: nell'ambito del "Patto città campagna" del vigente Piano Paesaggistico Territoriale Regionale (PPTR), con obiettivi di riqualificazione e connessione degli spazi aperti urbani e periurbani, tramite la realizzazione di una cintura verde nella zona sud del centro abitato di Castellaneta, tra la zona 167 e la tratta dismessa della ferrovia BA-TA, attraverso la creazione di una rete ecologica, culturale ed agricola. Si tratta di un sistema ciclopedonale che lambendo il paesaggio agrario si riconnette ai percorsi del tracciato ferroviario dismesso e ai percorsi delle Gravine; del recupero e valorizzazione dei villaggi rupestri (in particolare dello Spirito Santo) e dell'attuazione di un modello sostenibile di gestione delle aree, tramite orti urbani e periurbani, finalizzata a scopi sociali, didattici e di condivisione delle buone pratiche alimentari.

Paesaggi Costieri: gli obiettivi di questo progetto riguardano la creazione di un sistema costiero di spazi aperti ad alto grado di naturalità, del potenziamento della resilienza ecologica dell'ecotono costiero, delle connessioni lungo la costa e della connettività ecologica tra costa ed entroterra, nel tratto di litorale compreso fra il parcheggio La Playa a nord-est ed il parcheggio sottopasso di Borgo Pineto a sud-ovest del lungomare Eroi del Mare di Castellaneta Marina. L'intervento prevede la realizzazione di passerelle in legno per accedere alla spiaggia; staccionate di difesa delle dune e della spiaggia, ripristino della vegetazione dunale e chiusura dei varchi; interventi per favore la formazione di depositi sabbiosi, realizzazione di un percorso ciclo-pedonale e di raccordo con via Scott; ripristino della stradella forestale tra il parcheggio La Playa e la pineta Principessa, per finalità ciclo-pedonali e didattiche.

Rete ecologica regionale: prevede il potenziamento ed il ripristino della funzione di connessione dei corridoi ecologici, il contrasto dei processi di frammentazione del territorio e l'aumento del grado di funzionalità ecologica e dei livelli di biodiversità della Gravina di Castellaneta, nel tratto compreso tra la Chiesa dell'Assunta ed il Family Friendly. L'intervento mira a realizzare un'area multifunzionale ecologica a impatto zero, fruibile per tutte le fasce di utenze, garantendo la valorizzazione delle aree naturalistiche della Gravina, tramite sentieri escursionistici pedonali e ciclopedonali a mobilità lenta, aree di sosta attrezzate, aree didattica orto botanica, con la realizzazione di una serra nell'area dell'ex Macello, adibito a polo di ricerca per la destagionalizzazione delle attività e green therapy.

"La partecipazione del Comune di Castellaneta a tutti gli avvisi pubblici sulla valorizzazione delle aree naturali non è un caso - commenta il primo cittadino Giovanni Gugliotti - ma è frutto di un percorso avviato da tempo, che ha come indirizzo strategico la crescita culturale, sociale ed economica del territorio attraverso la tutela e valorizzazione dello straordinario paesaggio di Castellaneta, che va dalle murge sino al mare, passando per le gravine e lame.
Abbiamo messo in campo tutte le nostre risorse ed energie, coinvolgendo cittadini, tecnici ed amministratori per elaborare delle proposte di qualità da candidare a finanziamento, favorendo la più ampia partecipazione possibile dei cittadini. In attesa di conoscere gli esiti dei bandi, ed a prescindere anche dal risultato degli stessi, abbiamo già conseguito degli importanti risultati: il nostro parco progetti è oggi più ricco e qualificato e abbiamo condiviso con la comunità locale la co-progettazione degli interventi, accendendo i riflettori sui temi della tutela e valorizzazione delle aree naturali".

Letto 241 volte