SISTEMA DI PROTEZIONE CIVILE

codice giallo protezione civile castellanetaLIVELLO DI ALLERTA: ORDINARIO

pdf iconaMessaggio corrente del Servizio di Protezione Civile della Regione Puglia

cop-sito

Lunedì, 29 Gennaio 2018 16:39

NUOVE AULE ANTISISMICHE PER LA SCUOLA DELL'INFANZIA "SPINETO MONTECAMPLO"

Questa mattina a Castellaneta è stata inaugurata la nuova ala della scuola dell'infanzia "Spineto Montecamplo". Con una semplice cerimonia, il sindaco Giovanni Gugliotti, l'assessore alla Pubblica istruzione Anna Rita D'Ettorre, ed il dirigente scolastico dell'I.C. "Filippo Surico" Antonio Ludovico hanno dato il benvenuto ai genitori e bambini che frequenteranno le nuove aule dell'istituto.

Si tratta della seconda struttura scolastica antisismica della provincia di Taranto, segue infatti di pochi mesi l'apertura della prima, la scuola dell'infanzia "Collodi", sempre a Castellaneta. La resistenza antisismica non è l'unica caratteristica innovativa del nuovo fabbricato, che si caratterizza anche per l'utilizzo nella costruzione di materiali ecocompatibili, come il legno, per la climatizzazione a pavimento, le ampie vetrate e ovviamente ripostiglio e bagni in ogni aula.

Grazie all'ampliamento della "Spineto Montecamplo", la scuola dell'infanzia dell'istituto comprensivo "Filippo Surico" è ospitata in un unico plesso , ricongiungendo le classi precedentemente ospitate nel plesso "Mater Christi", con vantaggi per la didattica e sui costi di gestione delle strutture scolastiche.

"Siamo contenti di consegnare una nuova opera alla nostra città ma soprattutto ai nostri piccoli concittadini - commenta il sindaco del Comune di Castellaneta, Giovanni Gugliotti - una scuola bella e sicura, fra le prime antisismiche della provincia di Taranto ed all'avanguardia nell'utilizzo dei materiali e dei consumi energetici. Con la Collodi, sono i primi due tasselli del nostro programma sulle scuole. L'obiettivo finale è quello di rendere tutte le strutture scolastiche comunali antisismiche ed efficienti da un punto di vista energetico.

A tal proposito, per tutte le strutture scolastiche restanti, abbiamo presentato diversi progetti al fine di candidarli per ricevere i dovuti finanziamenti da destinare a tale intento. Inoltre, utilizzeremo i fondi che stanzieranno per risolvere l'emergenza del plesso scolastico centrale della "Filippo Surico", del quale è stata disposta, il 18 gennaio, la chiusura immediata poiché "assenti i requisiti strutturali minimi di sicurezza ".

Letto 100 volte