Martedì, 28 Novembre 2017 19:11

CASO DI MENINGITE NEL COMUNE DI CASTELLANETA

Un bambino di 4 anni, residente a Castellaneta, è stato colpito da meningite ed è attualmente ricoverato presso l'Ospedale pediatrico "Giovanni XXIII" di Bari. Il piccolo paziente è cosciente e non versa in grave condizioni.

Il responsabile per Castellaneta del Servizio Igiene e Sanità Pubblica dell'ASL ha informato oggi pomeriggio il Sindaco del caso e delle procedure avviate nella Scuola dell'infanzia "Collodi", frequentata dal piccolo. In particolare, l'ASL Taranto ha contattato i genitori dei compagni di classe e dei bambini che hanno condiviso il servizio di mensa scolastica, per avviare la profilassi antibiotica necessaria.

Il Comune di Castellaneta sta collaborando con il Dipartimento Prevenzione dell'ASL di Taranto per eseguire tutte le procedure previste. La situazione è monitorata e tenuta sotto controllo da tutte le autorità competenti e non c'è alcun pericolo per la popolazione. La Scuola dell'infanzia "Collodi", come da indicazioni dell'ASL Taranto, sarà regolarmente aperta.

AGGIORNAMENTO 29 NOVEMBRE 2017 - ORE 19.00

Migliorano le condizioni del bambino, ricoverato da ieri nell'ospedale "Giovanni XXIII" di Bari. E' stato identificato il ceppo di meningite, è il W135.

Il Dipartimento di Prevenzione dell'ASL Taranto è in costante contatto con il Sindaco di Castellaneta, per condividere tutti gli aggiornamenti sulle condizioni di salute del piccolo e sulle misure di profilassi adottate.

In particolare, l'ASL ha provveduto alla prescrizione della chemio-antibioticoprofilassi dei singoli contatti stretti, provvedimenti da adottare nei confronti dei conviventi ed è in corso l'indagine epidemiologica di rito.

Come richiesto dal Dipartimento di Prevenzione, il Comune non eseguirà una disinfestazione terminale con agenti chimici degli ambienti scolastici, ma sta provvedendo ad una pulizia straordinaria degli ambienti della scuola dell'infanzia "Collodi".

Letto 2720 volte