CASTELLANETA ECOLOGICA - VALORIZZAZIONE DI AREE DI ATTRAZIONE NATURALE

cop-evento

Prende il via percorso partecip-attivo voluto dal Comune di Castellaneta per candidare progetti per la realizzazione di infrastrutture verdi, rete ecologica regionale e per la riqualificazione dei paesaggi costieri, attraverso il POR PUGLIA 2014-2020.

In linea con i contenuti degli avvisi pubblici dell'Asse VI –Azione 6.6 – Sub-Azione 6.6.a – "Interventi per la tutela e la valorizzazione di aree di attrazione naturale", è chiamata a partecipare la comunità locale ed il partenariato economico-sociale, nella definizione dell'intervento proposto, nell'eventuale individuazione delle soluzioni alle criticità emerse durante la fase di analisi del contesto, delle iniziative di sensibilizzazione, comunicazione ed eventuale coinvolgimento nella gestione che si intendono intraprendere.

GLI AVVISI PUBBLICI

Infrastrutture Verdi: nell'ambito del "Patto città campagna" del vigente Piano Paesaggistico Territoriale Regionale (PPTR), ha tra gli obiettivi la riqualificazione e connessione degli spazi aperti urbani e periurbani, elevando la qualità ambientale ed ecologica delle aree pubbliche periferiche e migliorando la transizione tra il paesaggio urbano e quello della campagna aperta. I progetti devono riguardare la realizzazione di infrastrutture verdi intese come sistemi connessi di aree verdi naturali e semi-naturali urbane e periurbane, anche con il ricorso ad aree agricole a valenza paesaggistica ed ecologica, alla tutela e riqualificazione del carattere paesaggistico dei viali storici di accesso ai centri urbani. Gli interventi devono inoltre favorire lo sviluppo sociale, culturale ed economico in funzione del turismo sostenibile, anche nell'ottica di un turismo inclusivo e destagionalizzato. I progetti possono, ad esempio, consistere nella creazione di sistemi urbani di spazi aperti, parchi di cintura, forestazioni periurbane, agricoltura urbana (green-ways, green-belts), nella realizzazione di elementi lineari di connessione ecologica e nella riqualificazione dei viali storici di accesso ai centri urbani, anche attraverso la tutela degli elementi di pregio, l'incremento della dotazione di verde e la rimozione di detrattori della qualità paesaggistica.

Paesaggi Costieri: gli obiettivi di questo avviso riguardano la creazione di un sistema costiero di spazi aperti ad alto grado di naturalità, il potenziamento della resilienza ecologica dell'ecotono costiero, delle connessioni lungo la costa e della connettività ecologica tra costa ed entroterra. I progetti devono riguardare la tutela e la salvaguardia delle aree di pregio naturalistico e paesaggistico presenti lungo la costa, prevedendo, ove necessario, interventi di riqualificazione delle aree degradate e di ricostituzione del patrimonio naturale esclusivamente con metodi e tecniche dell'ingegneria naturalistica e dell'architettura del paesaggio. Nel caso di contesti caratterizzati dalla presenza di insediamenti a prevalente specializzazione residenziale turistico-ricettiva, gli interventi devono puntare a migliorarne la qualità ecologica e paesaggistica, prevedendo la rinaturalizzazione di aree degradate, la creazione ed il consolidamento di connessioni ecologiche lungo la costa e con l'entroterra, la rimozione di detrattori di qualità paesaggistica, la riduzione delle superfici impermeabili.

Rete ecologica regionale: prevede il potenziamento ed il ripristino della funzione di connessione dei corridoi ecologici, il contrasto dei processi di frammentazione del territorio e l'aumento del grado di funzionalità ecologica e dei livelli di biodiversità del mosaico paesistico regionale. Tali interventi, in coerenza con il progetto territoriale "Rete Ecologica Regionale", devono mirare a potenziare e, laddove necessario, ripristinare la funzione di connessione ecologica di tali corridoi, conservando e incrementando il loro grado di naturalità, per permettere lo spostamento al loro interno delle popolazioni animali e vegetali, prevedendo interventi di riqualificazione e interventi ricostruttivi con metodi e tecniche dell'ingegneria naturalistica e dell'architettura del paesaggio. L'obiettivo è contrastare i processi di frammentazione del territorio e l'aumento del grado di funzionalità ecologica e dei livelli di biodiversità del mosaico paesistico regionale.

IL PERCORSO PARTECIP-ATTIVO

Il percorso particip-attivo prevede diverse attività di co-progettazione per la redazione dei masterprogram, con laboratori sul campo e workshop con tavoli tematici di concertazione con la comunità locale ed il partneriato economico-sociale. I laboratori sono in programma sabato 26 maggio 2018, a partire dalle ore 16.30, presso la chiesa dell'Assunta, per la co-progettazione delle infrastrutture verdi e rete ecologica regionale. Domenica 27 maggio, alle ore 17.00, presso il lido la Playa sul lungomare Eroi del Mare di Castellaneta Marina, per il laboratorio sulla riqualificazione dei paesaggi costiere. Il percorso di partecipazione ha in programma anche workshop con tavoli tematici giovedì 30 maggio 2018 alle ore 18, presso il Palazzo Catalano.

Laboratori

  • sabato 26 maggio 2018 - h. 16:30 - Chiesa dell'Assunta
  • domenica 27 maggio 2018 - h. 17:00 - Lido La Playa - Castellaneta Marina

Tavoli tematici di concertazione

  • giovedì 31 maggio 2018 - h. 18:00 - Palazzo Catalano

Le proposte e le osservazioni per i progetti potranno essere inviate anche all'indirizzo info@castellaneta.gov.it con oggetto "Valorizzazione di aree di attrazione naturale"

INVIA LA TUA PROPOSTA

Proponi le tue idee, proposte, osservazioni per la realizzazione di progetti di valorizzazione delle aree naturali nell'ambito delle infrastrutture verdi (green ways), rete ecologica regionale, riqualificazione dei paesaggi costieri .
Ti preghiamo di compilare tutti i campi obbligatori.
 
Acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy
L'invio di questo modulo, implica il consenso al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.